Titulo

Harley Racer FMW


Progetto cafe race su base harley...motore SeS 1600cc e telaio shovel 1968.
Lorenzo Fugaroli è forse uno dei più bravi artigiani che abbiamo in Italia,  paragonabili ai mostri sacri di questo di questo settore sparsi per il mondo.
Questa moto è il frutto di ben 4 mesi di lavoro , che ha visto la costruzione a mano di tutta la moto se escludiamo il motore e le forcelle.

 Mostrata in pubblico la scorsa estate durante il Sunride , dove ha vinto a mani basse il premio come migliore moto al contest organizzato durante la manifestazione.


Il telaio cosi come gli altri componenti che compongono la moto ha un linea molto armoniosa quasi come se le linee fossero stata tracciate da un artista che dipinge.
Lui è visionario e in tutte le sue opere si vede questa sua visione della moto , quasi fosse una scultura dinamica.


Ma lasciamo che sia Lorenzo a spiegare questo lungo progetto:

 "Hurakàn"...è un progetto a cui io tengo molto sia x la complessità che x il risultato finale..tutto è iniziato quasi x gioco,costruita in 6 mesi partendo da zero e avendo in mente un solo obbiettivo:proporre una cafè race dall'aspetto accattivante utilizzando un motore evo e non il solito sportster....sarebbe stato troppo semplice...


Il nome Hurakàn deriva  della divinità Maya dio del vento del fuoco e della tempesta,si crede che tale parola sia stata introdotta dalla lingua spagnola dei primi colonizzatori e fa riferimento alla nota tempesta tropicale.Il filo conduttore che spinge alla realizzazione di questa cafe racer è quello di avere una moto unica completamente realizzata a mano che sia prima di tutto potente e dalle ottime caratteristiche dinamiche.La forma e la linea del mezzo vengono innanzitutto dettate dalle  quote della ciclistica e dall'aerodinamica. Secondo la filosofia FMW una special deve  essere guidabile e altamente performante pur rimanendo un oggetto d'arte. 


L'accoppiata di componentistica Harley Davidson ed MV Agusta è stata appositamente scelta x celebrare non a caso la passata e deludente acquisizione del marchio italiano da parte del colosso di Milwaukee che nel 2000 aveva fatto sognare nell'immaginario collettivo degli appassionati la realizzazione di possibili motociclette uniche.Non potendo pensare a mezzi motorizzati MV Agusta con scadenti e retrograde ciclistiche e componenti Harley,la Hurakàn inverte le parti e si presenta con un poderoso v twin dallo stile retrò e dal design iconico con doti da vera racer purosangue italiana.


La base di partenza x la costruzione è un telaio Harley Davidson shovel del 1968 drasticamente modificato nella culla e nel telaietto posteriore x poter contenere un motore S&S super stock.Il forcellone posteriore è stato allungato e capriato x poter installare un mono ammortizzatore realizzato su misura da Bitubo.All'avantreno è stata installata una forcella showa di derivazione MV F4 opportunamente tarata al peso della moto. Le piastre di sterzo sono realizzate a mano e ricavate dal pieno. L'impianto frenante prevede due pinze nissin a 6 pistoncini x l'anteriore e una pinza performance machine al posteriore,entrambe stringono dischi costruiti su misura in acciaio inox flottanti.


La propulsione è affidata al poderoso bicilindrico di 1600 cc,la trasmissione prevede una primaria scoperta a cinghia BDL e una finale a catena.Il cambio è di derivazione softail 1990 con adozione di attuatore frizione idraulico.L'alimentazione è composta da un carburatore Mikuni valvola piatta da 48mm accoppiato ad un cono di aspirazione in ottone ricavato dal pieno.L'impianto di scarico in acciaio inox comprende due collettori 2 in 1 da 45mm ed un silenziatore da 60mm anche esso realizzato su misura.



Tutta la carrozzeria e le infrastrutture sono state create  in alluminio battuto a mano da 3 mm x sopportare le vibrazioni derivate dal motore.Il puntale ospita il filtro olio e una parte frontale radiante x abbassare la temperatura dell,olio al suo interno con una capienza di ben 5 kg.Serbatoio carburante e codino sono composti da due elementi al cui interno sono nascosti elettronica e impianto elettrico.


Fanale anteriore di derivazione MV Brutale cruscotto e commutatori al manubrio Motogadget . La Huràkan è dotata di blocchetto accensione a tecnologia radar. I cerchi sono stati composti su misura con mozzi Harley Davidson, raggi in acciaio inox e canali Morad. La moto è stata realizzata in 6 mesi completamente a mano in esemplare unico su specifiche  del committente.











No comments

La libertà di opinione verrà rispettata sempre, nei limiti della legalità. Qualora si ravvisino commenti offensivi ovvero in violazione di una qualsiasi normativa in vigore, il commento verrà cancellato ma conservato (con il relativo indirizzo ip di pubblicazione) per una eventuale azione legale.

RocketGarage Design. Powered by Blogger.