Titulo

Revolver Project | Bott Power


I migliori progetti spesso nascono in maniera del tutto spontanea e senza nessuna pianificazione, cosi come è capitato per questo Revolver Project & Bott Power
Ma per farvi capire come è nato il tutto dobbiamo fare u salto temporale all'indietro ad un paio di mesi fà, in occasione della conferenza stampa di presentazione per l'edizione 2018 di The Reunion.



"Siamo in prima fila ad ascoltare Matteo Adreani che ci racconta le novità che ha previsto per la nuova edizione, e al mio fianco siede Dj Ringo , lui è un grande appassionato delle 2 ruote e ogni sfrutta ogni occasione per potersi cimentare alla guida. Mi fa qualche confidenza e poi mi dice " Ma non è che mi trovate una moto per correre alla Sprint Race ?" Io rimango un paio di secondi interdetto ma mi riprendo subito, quindi cerco lo sguardo che del socio Luca Vizzini di Indivisual Creative Engine e gli dico della richiesta. Una rapida occhiata ed entrambi comprendiamo quale sia la soluzione ... Una Bott Power.


Ma le cose succedono talmente velocemente che, roba di attimi che Matteo Adreani chiama Ringo sul palco e lui da la notizia al pubblico senza nemmeno lui sapere con che moto avrebbe corso. Ormai eravamo in ballo , nel giro di un minuto ci eravamo trasformati da spettatori a protagonisti.
Da quel momento è stato un corsa per allestire la moto con il supporto di Max Vismoto di Milano.


La moto alla fine si presenta con un grafica davvero aggressiva, disegnata da Indivisual Creative Engine e realizzata dalla carrozzeria Vittiglio.


La moto ha attirato lo sguardo di tutti durante il weekend di Monza, complice anche il colpo di genio del siparietto con il piccolo Ruggero Rizzi il piccolo pilota presente durante la manifestazione, che sembrava quasi fosse spuntato dal nulla tra la nuvola di fumo della gomma posteriore.






In tutto questo il risultato in pista è passato in secondo piano, anche perchè per ironia della sorte mi sono trovato a sfidare io stesso con la mia moto la Bott Power ( che portava in bella vista il nome del RocketGarage) e con mio mal celato compiacimento ho battuto sul filo di lana in sella alla mai Triskell.




 Il succo di questa esperienza ci fa capire che spesso non serve panificare tutto a tavolino     ma se metti insieme elementi di assoluto valore il risultato finale non può che essere di successo e che un pizzico di follia aiuta sempre. 









No comments

La libertà di opinione verrà rispettata sempre, nei limiti della legalità. Qualora si ravvisino commenti offensivi ovvero in violazione di una qualsiasi normativa in vigore, il commento verrà cancellato ma conservato (con il relativo indirizzo ip di pubblicazione) per una eventuale azione legale.

RocketGarage Design. Powered by Blogger.