Titulo

Moto Sumisura J.M01.3



Nel mondo delle special sono sempre più quelli che prendono che quelli che danno. Non è il caso di Franco Augello deus ex machina di Motosumisura... 

lui ha un approccio diverso quasi artistico, che prevede uno studio a monte e una visione del tutto personale della moto ...come mezzo unico e speciale.
Spingendosi cosi verso direzioni da altri sconosciute ..quindi allargando gli orizzonti di questo nostro mondo...





Quindi anche questa sua prima cafe racer non segue il solito clichè pur rispettando i canoni estetici, quali la sella monoposto i semi manubri , un posizione che porta a stendersi per trovare riparo dietro il piccolo cupolino .



Per questo suo progetto che che è stato presentato al BMW Motorrad di Garmisch ha lavorato sulla sua di moto , ormai è quasi tradizione che subisca vari step evolutivi , come ogni special che si rispetti è sempre work in progress -
Ma è lo stesso Franco che ci racconto la sua moto in questa breve intervista.

Ecco la prima vera café racer marchiata con la S dell'atelier di Vigevano.
Per l'appuntamento con il BMW Motorrad Day a Garmisch la mia moto la J.M come tutti gli anni subito un piccolo aggiornamento software per l'occasione.
Il nuovo abito che gli ho cucito addosso racchiude le esperienze di lavorazioni dei modelli dell'ultimo anno vedi SRS nine-T , Wallaby Gs, Constellation 80/7.
Il rispetto della struttura di base,senza tagliare ciò che nel 1981 era stato progettato e costruito dall'ingegneria bavarese, le lavorazioni di alcuni pezzi avvalendomi di macchinari altamente sofisticati e precisi accostati alla lavorazione artigianale e manuale di altri.
Mi sono ispirato agli spazi cercando nuove geometrie, ho cercato il raggiungimento di migliorie nella linea per poter ottenere dall'insieme la forma di una semicirconferenza, l'utilizzo di materiali che sono subordinati alle esigenze primarie ed alla loro bellezza allo stato naturale senza bisogno di verniciature o trattamenti è una certa eleganza nel sistema costruttivo.
 La 01.3 è ispirata alle moto del passato facendo un parallelo tra motociclista e cavaliere antico , come se la sua moto fosse un cavallo , dove il serbatoio se osservato attentamente può ricordare la forma di uno scudo nella parte superiore e in quella inferiore la sella del cavallo e che uniti danno una nuova visione e nuove proporzioni ad un pezzo così predominante nella moto quale il serbatoio.











Questa mia passione mi ha portato a conoscere grandi preparatori e fare nuove amicizie , certo il mio essere schietto e diretto non mi ha reso le cose facili, ma da questi scontri di opinioni sono venute fuori sempre delle grandi amicizie .
Quella con Franco e una di queste. 


No comments

La libertà di opinione verrà rispettata sempre, nei limiti della legalità. Qualora si ravvisino commenti offensivi ovvero in violazione di una qualsiasi normativa in vigore, il commento verrà cancellato ma conservato (con il relativo indirizzo ip di pubblicazione) per una eventuale azione legale.

RocketGarage Design. Powered by Blogger.