Titulo

Femmina Alpha


È  una ragazzina che sceglie sempre giochi da maschiacci!

"Quante donne come me si saranno sentite dire..,o avranno ascoltato loro malgrado, questa espressione che le inquadrava rispetto alle altre?
Quante volte ho ascoltato i miei genitori preoccupati di vedermi capitolare in ambienti dominati da coetanei del sesso opposto?"



Con queste prima parole si presenta la nostra femmina alpha "Ale", che si è aggregata al gruppo del RocketGarage, perche non ci siamo solo noi maschi a popolare questo mondo fatto di motori. 


"Ma chi come me non ha avuto la determinazione sufficiente rispetto ...... o un familiare così appassionato da lasciarti libera di assecondare le naturali predisposizioni, interessi, curiosità..è rimasto nell' 'età dell'innocenza, senza quello strumento proibito cosi tanto troppo maschile.
Ma chi come me, ha mantenuto il desiderio dentro di se', e' sempre rimasto  affacciato alla finestra aperta su questo mondo variegato delle moto e del Life style ad essa legato.
Hai guardato sempre con interesse, sfogliando in fretta un libro o una rivista mentre portavi i bambini al parco giochi...hai guardato con invidia il tuo compagno partire per l'isola di Man o per una semplice uscita domenicale, sapendo che il tuo nuovo ruolo in famiglia, per ragioni differenti, ti poneva in attesa.


Da una "finestra" ovviamente il punto di vista è purtroppo oggettivamente ridotto.
È provato che solo 'il totale" può darti la visione e perciò quella parziale, ma può non essere quella corretta.

Eccomi al dunque
Nella visione ridotta ..l'occhio è colpito da ciò che risalta in maniera predominante. Se la mia visione, la più rapida, immediata ...è quella predominante, oggi, la moto è spesso un accessorio. 
Un accessorio di contorno all'oggetto predominante che è il merchandising. 
Apprezzabile, comunque utile, ed anche piacevole, ma il rischio è che, ancora una volta, quella stessa ragazza, oggi donna, si lasci di nuovo sottomettere da un altra volontà, da quella dettata dal mercato e che ancora una volta sia esclusa dal vero mondo dei bikers.




La vita del biker è uno stile di vita. 
Non è la moda di un momento. 
Se quello stile di vita ti appartiene, pur non avendo la moto, cercate comunque di  viverlo in modo più consapevole.
Non fermatevi all'immagine predominante, leggete una rivista un po' più tecnica, leggete un blog, leggete un libro sulla storia della moto che avete sempre sognato, guardate le foto, lasciatevi emozionare dalla meccanica dalle linee.
Le donne vivono la moto nella stessa maniera in cui la vivono gli uomini: libertà, viaggiare possibilità di fare amicizie, evasione dalla routine quotidiana.
E talvolta la vivono in maniera piu viscerale emotivamente, proprio perché rappresenta un desiderio ed una esigenza sopita.



Coltivare il sogno perciò, con cura e senza perdere di vista il vero obbiettivo. 
Buona strada.

AleAnne 




No comments

La libertà di opinione verrà rispettata sempre, nei limiti della legalità. Qualora si ravvisino commenti offensivi ovvero in violazione di una qualsiasi normativa in vigore, il commento verrà cancellato ma conservato (con il relativo indirizzo ip di pubblicazione) per una eventuale azione legale.

RocketGarage Design. Powered by Blogger.