Titulo

"The Missing Piece"


Yamaha Yard Built - XJR 1300 "The Missing Piece"
by JigSaw Custom Motorcycles

L'officina greca per ben figurare nello "Yamaha Yard Built" per questa XJR 1300 si sono ispirati alla Yamaha "AKAI" YZR 500 del leggendario Barry Sheene mito Barry Sheene.



Quindi linee racing anni 80, con una voluminosa carena ammantati di un splendido nero con con una fascia rossa che corre lunga la fiancata fino al codino e dove spicca il un bela tabella gialla con il numero 7 , in numero che indentifica nella memoria di tanti appassionati il mitico Barry .
La coda coprisella è asportabile come la carenatura  cosi da lasciare a vista motore e telaio . 
I cerchi a raggi danno quel fascino vintage, ma anche gli scarichi 4 in 2 corti e dalla forma a tromboncino ricordano i mezzi da gara .
A tromboncini sono i cornetti di aspirazione dei gruppi farfallati , si le moto moderne non hanno i classici carburatori che riescono a ragalare un sound davvero godurioso sia in apertura che in rilascio del gas ....ma il progresso avanza  
La posizione di guida è stata modificata drasticamente dal fatto che i semi manubri sono molto ribassati alla posizione originale . questo permette di allungarsi lungo il serbatoio per nascondersi dietro il cupolino .
All'interno di quest'ultimo trova posto il singolo contagiri, per evitare fuorigiri dannosi per il motore, si come nelle moto da gara. 
Tutto è ridotto al minimo e quindi anche i comandi luci vengono sostituiti da latri di dimensioni compatte.


























Photo by Mike Lazaridis

4 comments

  1. Ecco non so se è una questione di filtri del foto ritocco, ma in un paio di foto di questo servizio ci sono degli evidenti problemi di messa a fuoco. La moto è molto bella. Peccato perchè una di quelle foto l'avevo scelta come nuovo wallpaper

    ReplyDelete
  2. la più palese è evidentemente la prima dove è a fuoco il camion dietro.. poi se ci fai caso in molte dove ce un soggetto al posteriore ce una lieve prorità di messa a fuoco dei soggetti dietro. secondo me hanno usato dei diaframmi molto aperti e qualche impostazione sbagliata di priorità sul corpo macchina. forse se ne sono accorti solo a raw importati. troppo tardi

    ReplyDelete
    Replies
    1. Complimenti all'occhio attento ...davvero difficile accorgersi di queste lievi imperfezioni nelle foto

      Delete

La libertà di opinione verrà rispettata sempre, nei limiti della legalità. Qualora si ravvisino commenti offensivi ovvero in violazione di una qualsiasi normativa in vigore, il commento verrà cancellato ma conservato (con il relativo indirizzo ip di pubblicazione) per una eventuale azione legale.

RocketGarage Design. Powered by Blogger.