Titulo

Ardesia


Una della moto che ho osservato con maggior piacere è stata la Ardesia di Alessio Snidaro in collaborazione M.A.S & Gallura Custom Cycles. ARDESIA, che è il colore del telaio ed è la lastra che si usa sotto il pano VERDE del Biliardo, il GIALLO è quello della palla piena n° 1 ( ci sarà la tabella 1 al posteriore ) la honda vinse i primi campionati Endurance con le RCB dalle quali vennero create le CB bialbero ( le Bol d'Or per intenderci ), sul visore laterale ci sarà la palla n° 8.
Una Honda che non è una replica della moto RCB che correvano nel campionato Endurance degli anni 80 ma  un progetto che seguissa quella linee volevo solo Cafferizzarla 
Il nome esprime l'idea e tutti gli elementi . Verde e giallo è lotus ( Senna correva con una Lotus motorizzata Honda ), gli specchi sono Lucas e venivano utilizzati sulle Lotus, il collettore di scarico sarà un Motad Inox inglese modificato e adattato.
Con colori più vicini alla storia e alla tradizione della casa giapponese avrebbe raccolto bel altri risultati ...ma avrebbero dovuto cambiare nome alla moto e questo sarebbe diventato un problema.
Spesso quando si parte per un progetto lo si fà con un'idea ben chiara che può prendere spunto anche da un solo particolare.
Molto probabilmente Alessio e i suoi amici amici , attorno a quel tavolo coperto da un panno verde hanno passato e passano molti dei momenti felici e quindi è quasi naturale che abbia preso quel nome .
  











Foto by Rocket & Udo Metheus

3 comments

  1. Emozionante,mi piacerebbe toccarla.

    ReplyDelete
    Replies
    1. Idem, salirci sopra e appoggiare le mani sul serbatoio, bellissima sensazione ;D

      Delete
  2. Ciao Orazio,
    La mia risposta, che hai ripreso qui sopra nel commento di ARDESIA, voleva essere una blanda provocazione, non ho mai pensato ai colori di ARDESIA come quelli della LOTUS, ma bensì dettati dal concetto che volevamo dare alla moto ( cito continuo mail: “MA la moto si chiama ARDESIA che è il colore del telaio etc etc etc” ), ci siamo presi il rischio e lo abbiamo fatto. Come hai detto ( e ti do ragione in pieno ) con altri colori la moto avrebbe dato altri risultati.
    Penso che per la customizzazione di una moto odierna in chiave Endurance i colori ufficiali sono sempre i più idonei, ma penso anche che per moto più datate le colorazioni possono essere svariate, anche se non si vuole seguire un determinato concetto. Come di sicuro saprai, i partecipanti ai campionati di Endurance, da prima quello Europeo per poi arrivare al Mondiale, erano per lo più gli importatori Ufficiali o importanti concessionari delle case madre dei vari paesi, ad esempio, e questo vale solo per alcune delle Honda senza considerare le altre case, il Belga Dholda adottò i colori Giallo-nero, il Francese Japauto adottò la livrea Rossa , il Tedesco Meyer passo dal Verde-giallo ( anni 70 ruote a raggi ) al Verde-oro ( anni 80 in poi ) per arrivare al Bianco-verde-oro ( anni 90 ) etc etc etc, se poi un adesivo puo far “digerire” una customizzazione ai “Puristi”, allora lo faccio stampare subito, cosi mi ricorderò meglio di questa esperienza. Sono certo che la customizzazione nell’endurance è appena iniziata, sarebbe opportuno prendere in considerazione tutte le varie sfaccettature che questo particolare filone può regalarci, l’arcobaleno insegna……Sono CERTO che tra qualche anno ne vedremo di tutti i colori ( per tutte le marche ). M.A.S & Gallura Custom Cycles

    ReplyDelete

La libertà di opinione verrà rispettata sempre, nei limiti della legalità. Qualora si ravvisino commenti offensivi ovvero in violazione di una qualsiasi normativa in vigore, il commento verrà cancellato ma conservato (con il relativo indirizzo ip di pubblicazione) per una eventuale azione legale.

RocketGarage Design. Powered by Blogger.