Titulo

Millenovecento36


 Millenovecento36″ TRIBUTO alla Fiat Topolino

La moto è bella una bobber , elegante, minuta e rifinita ...come la topolino che l'ha ispirata . Vedendola deve essere anche divertente da guidare , sono sicuro che questa Guzzi serie piccola possa regalare belle emozioni.

Il passato , il nostro passato è sempre fonte di ispirazione , come uno scrittore spesso scrive delle proprie esperienze cosi chi costruisce moto o realizza qualsiasi ora affonda e prende dal suo bagaglio personale. In questo moto di sicuro non sbaglia perchè tratta l'argomento nel migliore dei modi visto che lo conosce come se stesso .

Ecco da dove nasce il nuovo oggetto di Oscar.






15 giugno 1936, un giorno significativo, un giorno che nel correre dei decenni cambierà forma e costume al nostro paese, l’Italia.


Il 15 giugno 1936 la casa automobilistica Fiat lancia sul mercato la 500A, poi divenuta in gergo comune la “Topolino” forse per la somiglianza del suo frontale con il muso del  Topolino della Walt Disney che trova notorietà proprio in quel periodo storico.

Un’auto dalla cilindrata motociclistica, un’auto di movimento che porterà senso di libertà a molti. Grazie a quel “piccolo topo” lanciato nel ’36 la vita sociale del Paese si allarga al di là del suono delle campane del proprio villaggio. Gli italiani apprezzano una libertà di movimento a cui non sapranno più rinunciare.



La 500 nasce per il popolo, per consentire a molti il movimento, la gita al mare, le colline, le balere, nuove possibilità di vita ed ampliamento dei propri orizzonti.

La 500 crea un mercato rappresentando una possibilità di vita, soddisfa reali bisogni, col passare del tempo poi il costume del paese cambia, passano decenni sino ad arrivare ai giorni nostri dove la 500 diametralmente dai propri albori diviene uno status simbol, l’auto che molti scelgono perchè fa moda e noi siamo il paese della moda nel mondo.



Sono curiose le dinamiche della nostra società non trovate?

Perchè dedicare un mio oggetto ad un’auto tutta italiana anche se di persè già così importante e ricca di storia? Sono stati molti i motivi che mi hanno spinto a dedicare un tributo alla TOPOLINO… innanzi tutto un ricordo dell’infanza, di quel cortile dove sono cresciuto… c’era un signore distinto e taciturno che aveva in affitto un garage, proprio quest’auto vi era custodita e raramente, poche volte all’anno la Topolino veniva tirata fuori da quel garage, ogni volta per me era una festa, ogni volta mi fermavo la guardavo  ed ascoltavo la sua voce che emozionava. Mi emozionavano le sue rotondità, con i suoi colori il bordeaux e nero, l’odore del suo scarico, ancora oggi è ben vivida in me quell’emozione….



Un parallelo tutto italiano, Oscar Tasso, Guzzi, Fiat  Topolino e la società in cui l’automobile e la motocicletta non sono quasi più mezzi di trasporto ma veri e propri status simbol come la 500 dei giorni nostri e le moto special.

Scorrono i decenni, cambiano i costumi, le mode, ma le nostre origini lasciano in noi una traccia profonda.

Oscar Tasso




A conclusione un considerazione personale . Solo se si ha qualcosa da raccontare o qualcosa dentro da trasmettere agli altri si ha la possibilità di creare qualcosa di diverso e originale , ma sopratutto bello .Questo permetterà di distinguersi e trovare spazio in questo mondo che molto spesso vede la ripetizione di concetti espressi da altri .




No comments

La libertà di opinione verrà rispettata sempre, nei limiti della legalità. Qualora si ravvisino commenti offensivi ovvero in violazione di una qualsiasi normativa in vigore, il commento verrà cancellato ma conservato (con il relativo indirizzo ip di pubblicazione) per una eventuale azione legale.

RocketGarage Design. Powered by Blogger.