Titulo

Cbx 1000 "The Beast"


La Honda CBX 1000 è una di quelle moto che nonostante la mole e il peso che non la rende una sportiva, riesce ad affascinare grazie al suo motore plurifrazionato da 6 cilindri capace di regalare emozioni anche solo ascoltandola. 


Anche perché, a ben guardare, l'esacilindrica dell'Ala Dorata non è che mancasse di prestazioni pure: i 1047 cc dell'inline-six di Tokyo riuscivano ad erogare circa un centinaio di cavalli, abbastanza per spingere questa moto sul filo dei 216 km/h. Con una colonna sonora da brividi.


Il bellissimo propulsore a sei cilindri in linea, infatti, è uno dei motori di serie con il sound più bello in assoluto: con una buona preparazione e lo scarico "giusto", la super-maxi di Tokyo canta come un vecchio V12 da Formula 1.


I ragazzi di Tonys Toy hanno operato nella direzione di un restomod , per togliere perso e migliorare la ciclistica, in fatti della goffa GT con maxi carena e sellone extra large è rimasto ben poco:

"L’abbiamo completamente “spogliata” per lasciare il “6 cilindri” in bella vista. Di originale è rimasto il telaio con i suoi esili tubi in acciaio che faticano (da sempre) a contenere l’esuberanza dei "sei pistoni", ma sono di un eleganza assoluta. Adeguata invece alla cavalleria la forcella: una bella unità a steli rovesciati Marzocchi, montata su piastre artigianali in alluminio ricavate dal pieno e impreziosita da una coppia di pinze freno radiali griffate Brembo. Originale Honda il serbatoio che arriva da una CBX 1000 “scarenata”, la livrea è un omaggio al paese d’origine: base bianca, impreziosita da un tondo rosso che ricorda il “sol levante” della bandiera giapponese."


"Nuovi invece i cerchi: degli splendidi Marchesini verniciati in nero, come l’imponente forcellone con capriata di rinforzo. Supporti motore e pedane arrivano invece dallo specialista giapponese Over. Non poteva mancare poi un doppio scarico a megafono per dare una voce adeguata ai sei pistoni e pedane arretrate ricavate dal pieno. "


"Il codino invece è un comunissimo pezzo after market in vetroresina che, affidato a un  esperto "sellaio" amico di Tony, ora ha cambiato decisamente aspetto. Nessun intervento invece sul motore, rimasto quello di serie ma con una piccola differenza: i circa 100 CV ora devono spingere poco meno di 200 kg, tutta un’altra storia…"



Info from In Sella e Motoblog.it

No comments

La libertà di opinione verrà rispettata sempre, nei limiti della legalità. Qualora si ravvisino commenti offensivi ovvero in violazione di una qualsiasi normativa in vigore, il commento verrà cancellato ma conservato (con il relativo indirizzo ip di pubblicazione) per una eventuale azione legale.

RocketGarage Design. Powered by Blogger.