Titulo

Lagoonster Il mostro della laguna



Può una tranquilla e onesta Honda CB500 del 1994 trasformarsi in mostro ispirato alle vecchie lakester  ?
E' quello che hanno fatto i ragazzi di Just Bike proponendola alla giuria del contest Ferro dell'Anno 2016, un'idea fuori dal coro, dove tutto sembra un pò assomigliarsi hanno voluto creare qualcosa di strano e diverso dal solito.
Il progetto ce lo spiegano i loro creatori...




Il suo nome, Lagoonster, deriva appunto da questa ispirazione: qui a Venezia laghi non ne abbiamo, ma la nostra laguna non ha bisogno di presentazioni.




Meccanicamente questa moto è affidabilissima ed il motore ha subito solo
l'adozione di filtri in spugna ed uno scarico libero con benda nei collettori.
Le forcella anteriore è stata accorciata di circa 5cm con modifica dei pompanti ed è stata montata al contrario in modo da poter montare la pinza freno singola (modificata in fresa per renderla esteticamente piu' gradevole) in posizione avanzata; al posteriore ci sono degli ammortizzatori progressive suspension circa 5cm piu' corti di quelli di serie.






La parte posteriore del telaio è stata completamente modificata, accorciandola e spostando le travi superiori del telaietto per renderle piu' parallele al terreno.
La parte estetica si avvale di un cupolino artigianale in carbonio, di una monoscocca in carbonio ed una serie di cover ruote sempre in carbonio, il tutto disegnato, scolpito e creato da noi a mano.
Il monoscocca nasconde le travi principali del telaio che esteticamente risulterebbero molto ingombranti, sotto al monoscocca ed all'interno delle travi trovano posto la batteria e tutto l'impianto elettrico mentre, sotto la sella a sgancio rapido, si trova un serbatoio da 8 litri con riserva in acciaio inox appositamente costruito da noi.
Abbiamo poi creato molte parti dal pieno come la piastra antisvergolo, il copripignone, le pedane, e molte altre parti.
La pompa freno anteriore è brembo modificata in fresa, la frizione è un unita' da cross, il manubrio è un classico naked sottosopra con pulsanti per frecce e clacson integrati.
I fari sono forse la parte piu' strana della moto: all'anteriore ci sono una coppia di faretti attaccati direttamente ai foderi forcella che fungono da anabbaglianti, mentre nel radiatore sono alloggiate due luci all'interno di apposite sedi in allumio ricavato dal pieno: al posteriore fari e frecce sono alloggiati all'interno del monoscocca e, quando spenti, è difficile vederli. Ovviamente tutte le luci sono a led.













La moto è stata presentata al contest "il ferro dell'anno" della rivista Ferro Magazine e ci ha permesso di conquistare la vittoria nella categoria PRO.


Loris Landi
Just Bike snc
via delle industrie 78
30020 marcon venezia
041-4569524


1 comment

  1. VERAMENTE MOLTO BELLA. QUALCUN DIMOSTRA DI AVERE ANCHE CULTURA E NON ATTACCARSI ALLE MODE.

    ReplyDelete

La libertà di opinione verrà rispettata sempre, nei limiti della legalità. Qualora si ravvisino commenti offensivi ovvero in violazione di una qualsiasi normativa in vigore, il commento verrà cancellato ma conservato (con il relativo indirizzo ip di pubblicazione) per una eventuale azione legale.

RocketGarage Design. Powered by Blogger.