Titulo

Trident Daytona


Nei primissimi anni '70 la Triumph Trident 750, e la “sorella”  BSA Rocket 3, raccolgono nei campi di gara statunitensi importanti risultati tra cui il campionato AMA del 1970 e la 200 Miglia di Daytona del 1971 (prima classificata BSA Rocket 3 e secondo gradino del podio per la Triumph Trident nel 1971). 





Grazie al permissivo regolamento della categoria Formula C 750 del campionato AMA, le Trident di serie, oltre ad un’adeguata preparazione del motore che supera gli 80 CV e al cambio Quaife da competizione a 5 rapporti, sono dotate di un nuovo telaio doppia culla chiusa in tubi d’acciaio Reynolds 531 preparato dallo specialista Rob North. Le Trident Daytona ” Rob North” correranno anche in Europa in varie manifestazioni come il Transatlantic Trophy, il mitico Bol d’Or, il British Meeting of Year e altre ancora.

Nel frattempo in Italia la 500 km di Monza del 1970 inaugura l’epoca delle gare per derivate di serie nel nostro paese: l’equipaggio Vanni Blegi – Renato Galtrucco si classificano al secondo posto con la Trident 750 preparata da Domenico Pettinari. Nell’edizione del 1971 la Trident, sempre preparata da Domenico, monta il 3 in 1, il cambio Quaife da competizione e i carburatori da 26 mm: la coppia Blegi-Galtrucco vincono la gara. Queste moto montano ancora il telaio di serie. 

La vittoria a Monza convince il nuovo importatore Triumph, Bepi Koelliker, ad assumere Domenico Pettinari e a creare una vera squadra corse di cui faranno parte negli anni Vanni Blegi, Renato Galtrucco, Giovanni Provenzano, Luciano Rivabene, Walter Villa, Bernarsconi, Giampiero Zubani, Raimondo Riva, Paolo Isnardi, Vinci, Gianfranco Bonera e altri ancora. 

Nel 1972 il Team Koelliker prepara tre moto per il Bol d’Or dotate di telaio Rob North replica sono commissionati allo specialista milanese Stelio Belletti. Le tre Trident sono affidate a Villa-Zubiani, Rivabene-Blegi e Galtrucco-Provenzano. La Trident guidata da Galtrucco-Provenzano finisce la gara al quinto posto assoluto dopo essere state per due ore in testa alla gara. 

Nel 1973 la Triumph fallì e Koelliker decide di abbandonare l’attività sportiva e Domenico ha la possibilità di portarsi a casa il materiale del Reparto Corse. Tra questo materiale c’è anche un telaio Rob North replica.











Una ventina d’anni più tardi Carlo Talamo, l’importatore delle nuove Triumph di Hinckley, per creare interesse attorno al ritorno della gloriosa casa inglese, crea il Triple Team per partecipare alle gare destinate alle moto da competizione d’epoca. Domenico Pettinari rientra in scena e, utilizzando i ricambi originali del reparto corse Koelliker, costruisce la Trident Daytona che vedete fotografata in questa pagina. Questo esemplare è stato utilizzato con ottimi risultati, nelle gare del Trofeo Moto Classiche nelle metà degli anni ’90 da Vanni Blegi, Gianfranco Bonera e Giovanni Provenzano.
























No comments

La libertà di opinione verrà rispettata sempre, nei limiti della legalità. Qualora si ravvisino commenti offensivi ovvero in violazione di una qualsiasi normativa in vigore, il commento verrà cancellato ma conservato (con il relativo indirizzo ip di pubblicazione) per una eventuale azione legale.

RocketGarage Design. Powered by Blogger.