Titulo

Bellagio Morimoto by Officine Rossopuro





Che Filippo come molti dei suoi colleghi siano uno che riesce a vedere oltre quello che a quello che ai più è nascosto lo si può capire  dai suoi lavori e dalle parole di questa mail.   

Questa moto è nata da un'idea di alcuni anni.
Più di 10 anni fa, quando la moda delle moto  cosi detta vintage non esisteva, ho realizzato  per la casa madre  Moto Guzzi un prototipo basato sulla  California 1100.
La moto era nello stile di un moderno V7, con Ohlins, forcella rovesciata,in stile cafè racer ma con soluzioni moderne in combinazione con uno stile retrò.
Purtroppo, forse, i tempi non erano maturi per questo tipo di moto  e anche la Guzzi non era in un buon periodo, quindi la moto, nonostante era piaciuta molto, è rimasta solo un prototipo.
Da allora ho aspettato il momento giusto per costruire quella che era la mia idea di un nuovo V7, ma con un telaio moderno, migliori sospensioni e soluzioni tecniche avanzate.
La Bellagio da quando è uscita mi ha sempre dato l'idea di una moto con un grande potenziale, ma sfruttata male per realizzare un custom ibrido.
Invece ho sempre immaginato il telaio della Bellagio perfetto per la nuova V7, con la parte superiore che è praticamente come un vecchio telaio Tonti.
Detto questo, allora mi sono ispirato per costruire una speciale per un cliente francese da guidare per le strade di Parigi.
Così la moto si è stata pensata per essere utilizzata e non solo solo guardata, con una posizione comoda, una sella confortevole  e non super sottile come quelli tanto di moda oggi,  solo bella da guardare e probabilmente non per lunghi viaggi.
L'impianto elettrico tutto è stato modificato e semplificato, nascosto sotto il serbatoio.
L'airbox eliminato, il telaio tagliato e modificato, sospensioni migliorato e rese più da sport-tourer.
Ho costruito la carrozzeria , il serbatoio benzina che potesse accogliere la moderna pompa benzina, la coda corta, ecc.
La forcella anteriore è una Marzocchi da 45 mm, l'impianto frenante Brembo serie Oro da 320 mm, i cerchi a raggi in alluminio tubeless , strumentazione modificata, manubrio e risers in alluminio, strumento per la misurazione della temperatura dell'olio sul serbatoio, batteria al litio super leggera, lo scarico artigianale costruito da me in acciaio e alluminio 2 in 1, ecc.
La moto ora girerà per le strade di Parigi e questo mi fa piacere che in Francia apprezziate molto le Moto Guzzi!;)







No comments

La libertà di opinione verrà rispettata sempre, nei limiti della legalità. Qualora si ravvisino commenti offensivi ovvero in violazione di una qualsiasi normativa in vigore, il commento verrà cancellato ma conservato (con il relativo indirizzo ip di pubblicazione) per una eventuale azione legale.

RocketGarage Design. Powered by Blogger.