Titulo

Essential Flat track | "AGNOSTICA" Honda CRF


Quando da una moto togli tutto il superfluo e lasci solo l'essenziale , metti in risalto la sua natura senza che la vista sia disturbata da orpelli inutili .
Questo è quello che mi ha colpito da subito in questa noto, ridotta all'osso e coperta da piccolo fogli di alluminio lavorati a mano.
E' lei che ha vinto il premio come migliore Scrambler Special che si è svolto durante la scorsa edizione del Mud Run , dove sono stato invitato in qualità di giudice.



La moto è opera di Francesco Laghezza , un giovanotto che vive nella provincia di Bari ( sud Italia ) e vanta una bella esperienza in pista e con i traversi.

Nel giudicare le moto in concorso ho avuto modo di parlare con chi le aveva realizzate , sia capire i lavori che erano stati eseguiti che per conoscere il background dei partecipanti.
Il ragazzo era entusiasta mentre mi parlava del lavoro eseguito, a quel punto gli ho fatto la fatidica domanda "Ma vuoi costruire moto per mestiere ?"  Lui con un sorriso mi risponde di si. Secondo voi cosa gli ho risposto ? 


Francesco superato un momento di smarrimento dato dalla mia risposta ci ha raccontato un po di se e della Crf  
"Appassionatissimo di moto, da piccolo ho cominciato a sentire l’odore della benzina perché mio padre Vincenzo era meccanico di auto.
Crescendo mi sono avvicinato alle moto e a conoscere questo fantastico mondo che, tuttora, mi riempie le giornate...
Durante il giorno lavoro sui caccia bombardieri e nel tempo libero mi dedico alle mie moto e cerco di fare qualche gara di Motard quando posso. " 


"Oltre a questo, sono rimasto affascinato anche da un altro mondo parallelo, le moto special!
Tagliare, modificare, saldare, modellare...
Insomma il fai da te sulle due ruote e l’ingegnarsi per ottenere un risultato, ha fatto scattare una molla del mio cervello! "


In seguito alla vittoria ho chiesto di raccontarmi la storia di questa moto e di come aveva vissuto questa esperienza 

" Il palcoscenico per misurare la mia capacità, è stato il Mud Run che si tiene puntualmente ogni anno, organizzato dal grande Franky Rocker
Quindi armato di pazienza e passione ho cominciato il mio progetto.
Ho cercato di distinguermi dalle solite special, cercando dei materiali “diversi”!


La moto in questione è una Honda Crf 450 del 2008, denominata da me “AGNOSTICA”
Ok, comincio a smontare, disegno, taglio, incollo...
Nella mia mente un sacco di informazioni, tante idee ma,  il tempo a disposizione per partecipare al contest diventa sempre più ridotto...
La prima nottata la passo a fare le sagome di cartone...
Arriva il momento di risvoltarsi le maniche, armarsi di martello e cesoia! 
Comincio a ritagliare i convogliatori per poi martellarli e sagomarli per la linea originale, poi passo alle tabelle portanumero, tabella anteriore porta numero, parasteli e altre piccole modifiche...


Rimuovo la scatola filtro per alloggiare un filtro conico della Bmc...
Poi il panico! Cosa montare come sella? 
Qualcosa che avesse una forma diversa, con una linea che seguisse la livrea di un tracker, semplice ed essenziale, ma soprattutto qualcosa di inusuale...
Ok! Una tavola da skate!!!


Il risultato ottenuto, è proprio ciò che avevo renderizzato nella mia mente, una Flat Track!
Soddisfattissimo, prendo il telefono e chiamo Franky dicendo che prenderò parte al contest.
Arriva il giorno dell’evento, sono carico d’orgoglio per la mia creazione ma, mi rendo conto che ci sono preparatori che lavorano sulle moto 365 gg all’anno e che non sarei stato preso in considerazione più di tanto...
Ho sudato per 30 min e poi... rullo di tamburi! 
La mia moto è vincitrice del contest!!!
La cosa che più mi ha emozionato è stato ricevere il premio dal grande Orazio di Rocket Garage... "


Per la realizzazione della moto ho comprato 
-2 cerchi da flat Track 19x2,50
-2  fogli da 1mt dialluminio da 2 mm
-1 filtro conico Bmc
-1 tavola da skate
-1 foglio di neoprene da 1cm
Per rivestimento sella
-1 scarico da flat Track
-2 spessori in teflon per sostegno sella
- numeri in plexiglas tagliati al laser









Foto realizzate da Gianluca Palasciano Gianluca Palasciano 

No comments

La libertà di opinione verrà rispettata sempre, nei limiti della legalità. Qualora si ravvisino commenti offensivi ovvero in violazione di una qualsiasi normativa in vigore, il commento verrà cancellato ma conservato (con il relativo indirizzo ip di pubblicazione) per una eventuale azione legale.

RocketGarage Design. Powered by Blogger.