Titulo

DEUS SWANK RALLY DI SARDEGNA 2019


Ritorna il mito degli anni 80. Il primo #rally «africano» organizzato fuori dal continente.




Eʼ Renato Zocchi al ritorno dalla Dakar del 1984, che lo crea con il fratello Guido e che lo sviluppa fino a farlo diventare prova del Campionato del Mondo #rally Raid, auto e #moto, come la Parigi Dakar.

Nel 1987 furono oltre 1.000 gli iscritti al #rally, tra partecipanti auto e #moto, assistenti e appassionati.

“Alla fine di ogni Swank Rally abbiamo spesso pensato che sarebbe stato bello poter fermare l’orologio, portare indietro le lancette e passare altro tempo insieme in moto. Così,
quando si è presentata l’opportunità di ricreare per 4 giorni l’epico Rally di Sardegna, che oltretutto ho avuto il piacere di correre nel 2012, sotto la bandiera *Swank accanto all'amico Renato Zocchi e con il consueto prezioso supporto di Yamaha, ci siamo esaltati come bambini a Natale”, dichiara Filippo Bassoli, Partner e Global Marketing Director di Deus Ex Machina



A distanza di 35 anni “il Mito” viene riproposto da #deusexmachina e Adven- ture Riding - società creata da Renato Zocchi, il fratello ed un gruppo di amici appassionati - con formula Swank #rally: percorsi fuoristrada con prove speciali di abilità e regolarità auto-cronometrate, la formula Gentlemanʻs #rally che in due anni ha visto 9 tappe nazionali e internazionali e centinaia di partecipanti entusiasti.

Verifiche, partenza e prima prova speciale nel tempio della velocità: lʼAutodromo di Monza, durante lʼevento «The Reunion», dove oltre 13.000 motociclisti assisteranno alle prime fasi del #rally.


LE REGOLE, POCHE

Due le possibilità di partecipazione, una NON COMPETITIVA “Swank Eperien- ce” aperta a tutti i tipi di #moto da fuoristrada, e una COMPETITIVA, “Swank #rally ” divisa in due categorie, - R1 - #moto da enduro e #rally storiche immatricolate prima del 31/12/1999, e - R2 - moderne, tutte le maxi enduro, scrambler e le enduro specialistiche, immatricolate dopo il 31/12/1999.




Per la “Swank Eperience” non competitiva è richiesto il tesseramento AICS Motociclismo Allenamento e un certificato medico di sana e robusta costituzione, il pilota potrà scegliere il tipo di navigazione tra roadbook e traccia GPX.



In più la Yamaha per raccontarlo e vivere questa impresa fuori dal comune, la Casa dei tre diapason selezionerà 5 “eroi”, uomini e donne, con la voglia di accettare la sfida e mettersi alla prova, ai quali saranno affidate le 5 moto del team Yamaha Swank Faster Sons. Indispensabile per partecipare, oltre alla capacità di saper andare in moto in fuoristrada, ironia, passione e flessibilità per adattarsi a qualsiasi situazione. La ricerca dei fortunati rider-reporter avverrà da gennaio ad aprile, durante 4 eventi in ciascuno dei quali si svolgeranno prove pratiche per selezionare, e contemporaneamente formare, la squadra che rappresenterà Yamaha. A decretare chi supererà il test una super giuria che emetterà un verdetto insindacabile. Tutto il percorso selettivo e di avvicinamento sarà raccontato a partire da metà Dicembre, sui canali ufficiali con la collaborazione di Virgin Radio.

No comments

La libertà di opinione verrà rispettata sempre, nei limiti della legalità. Qualora si ravvisino commenti offensivi ovvero in violazione di una qualsiasi normativa in vigore, il commento verrà cancellato ma conservato (con il relativo indirizzo ip di pubblicazione) per una eventuale azione legale.

RocketGarage Design. Powered by Blogger.
google.com, pub-5748596377744039, DIRECT, f08c47fec0942fa0