Titulo

La ricerca della perfezione | Scrambler Ducati Fuchs Workshop


La ricerca della perfezione nei lavori che svolge è una caratteristica distintiva di Massimo Fuchs Rinchiuso, basta avvicinarsi per osservare i suoi lavori per percepire questo .
Un equilibrio di forme , niente di mai troppo eccessivo ma rifinito in modo maniacale , chi si rivolge a lui è qualcuno che vuole un prodotto di altissima qualità.



In questo suo ultimo lavoro si è adoperato per soddisfare un cliente che possedeva una Ducati Scrambler, che venuto per la prima volta nella sua officina è rimasto folgorato dalla Guzzi T5 realizzata 2 anni fa che casualmente era li per un piccolo upgrade.


Osservandola disse che secondo lui quella poteva essere la "sua" moto, che si era innamorato dei suoi dettagli maniacali e la predominanza del metallo in luogo della vernice.


Ha cercato quindi di trasformare la sua Scrambler Icon in una moto che rispecchiasse lo stile della T5, cercando di fare una moto elegante ma non troppo, e di soddisfare la sua voglia di alluminio e metallo. 


L'intenzione era soprattutto di creare qualcosa di inedito per quel che riguarda i componenti più frequentemente sostituiti su questo modello, per rendere la moto più unica e "preziosa" possibile, senza stravolgimenti ma realizzando comunque oggetti relativamente complessi, come il copricinghie di lamiera di alluminio, il sottocodone o il telaietto del nuovo faro anteriore realizzato in inox.


Spesso un "semplice" riposizionamento di certi componenti fanno grande differenza, montando centralmente lo strumento, adottare un nuovo manubrio piega bassa, eliminare il blocchetto chiave in favore dell'accensione M-Lock Motogadget, ha "alleggerito" alla vista l'anteriore, donando alla moto un aspetto diverso ma appunto senza stravolgimenti particolari.


La moto è completamente reversibile, ogni modifica non comporta tagli o altro, a parte la sella. 




Lo scarico HP corse era adattissimo con lo stile scelto, per questo è stato naturale optare per questo modello.


Quello che vi abbiamo raccontato è il risultato di chiacchierata durante The Reunion , dove abbiamo avuto modo di osservare davvero da vicino questa moto , lo stesso che hanno avuto la fortuna di fare i visitatori del Bike Shed di Londra, dove la moto ha raccolto grani apprezzamenti da parte del pubblico. 









 



No comments

La libertà di opinione verrà rispettata sempre, nei limiti della legalità. Qualora si ravvisino commenti offensivi ovvero in violazione di una qualsiasi normativa in vigore, il commento verrà cancellato ma conservato (con il relativo indirizzo ip di pubblicazione) per una eventuale azione legale.

RocketGarage Design. Powered by Blogger.