Titulo

Motor Bike Expo 2019 | Virtual Tour


Il Motor Bike Expo chiude un’altra edizione all’insegna della crescita, raggiungendo per la prima volta le 170mila presenze
Un’edizione memorabile per il Salone internazionale dedicato agli appassionati più puri che, all’undicesimo anno a VeronaFiere, ha raggiunto i 170.000 visitatori migliorando il risultato dell’edizione 2018.
Come tradizione vi porto a fare un giro virtuale della fiera, mostrandovi attraverso un breve ma intensa galleria quello che ci hai più colpiti , e lo faccio con le immagini che ci ha fornito la nostra amica Alessandra Mori . Voi mi direte come mai. Semplice quest'anno sono andato più per mio piacere personale che non per raccontare l'evento, avevo bisogno di staccare visto il lutto mi ha colpito pochi giorni fà. 




La marea di appassionati ha promosso l’offerta complessiva di Motor Bike Expo, articolata su 8 padiglioni per circa 80.000 metri quadrati di superficie espositiva e oltre 20.000 metri quadri di aree esterne che hanno ospitato gare ed esibizioni. Sono stati apprezzati sia la produzione di serie, sia l’universo delle personalizzazioni, in cui MBE appartiene all'élite mondiale. 



Al successo complessivo hanno contribuito la serie di presentazioni (alcune in anteprima assoluta) di moto, iniziative e campionati e poi premiazioni, incontri, raduni e altri eventi; riuscito anche un primo esperimento di apertura prolungata, effettuato il sabato sera.



Dall'enorme mole di attività svolte in quattro giorni spicca l’elevatissimo livello delle moto personalizzate esposte nell’area custom e l’altrettanto qualificato parterre di ospiti che le ha giudicate nei vari contest, con presenze internazionali di spicco in entrambi i settori


Tra le cerimonie più attese, anche quella del pomeriggio sul Main Stage del padiglione 1 per il Bike Show di LowRide, la rivista leader del settore custom e special in Italia. Fra i numerosi riconoscimenti assegnati, il Best of Show che per la prima volta è stato aggiudicato ex-aequo ai giapponesi Suicide Cycles e all'officina milanese Radikal Chopper, con due chopper solo apparentemente simili che nel MBE 2019 hanno razziato i premi dei vari contest.



Il ruolo internazionale di Motor Bike Expo è stato sottolineato anche dalla partnership con il festival indonesiano Suryanation Motorland. “La scena custom indonesiana ha una storia giovane e noi vogliamo far vedere agli appassionati del nostro Paese cosa accade nel mondo, specialmente al Motor Bike Expo che riteniamo essere la migliore manifestazione dedicata a questo mondo” hanno dichiarato gli organizzatori, che hanno assegnato a Verona un montepremi complessivo di 8.000 euro. Per Suryanation Motorland la miglior special di MBE è stata la Deeva dell'officina bresciana Gallery Motorcycles. Si tratta di una racer old school realizzata intorno a un motore Harley-Davidson del 1920: a essa l'onore di rappresentare l’Italia nella Final Grand Battle Suryanation Motorland, che si terrà a Giacarta in ottobre.



Per la terza edizione del Ferro Honda Award, presso lo stand Honda al pad. 5, è stata premiata la special di Maurizio Carraro dell'officina Imbarcadero 14 Venice. Si tratta di una scrambler aggressiva realizzata sulla base della tuttoterreno monocilindrica Honda SLR 650, dotata di carrozzeria monoscocca e generosi pneumatici tassellati. L’officina veneziana vince una Honda CB1000R nuova fiammante, con l’impegno di farne una special che sarà esposta negli stand della casa alata nel corso delle manifestazioni fieristiche del 2019.


È una scommessa vinta, l'ovale di short track indoor su cemento allestito nel padiglione 8, una "prima volta" a livello europeo. Ogni giorno dai 60 agli 80 appassionati hanno infilato casco e protezioni per divertirsi nell'ovale sulle YCF Sunday Motors da 150 cc, di queste vi racconteremo nei prossimi giorni visto che eravamo tra quegli appassionati  


Questa la classifica dei vari contest che si sono svolti durante la fiera 
LOWRIDE

Best of Show: ex-aequo Suicide Customs Inc (Giappone), H-D Sportster Speedster; e Radikal Chopper, H-D Shovelhead

Chopper: BKB, Pantera
Modified: Vallese Garage, Softail Lowrider.
Bagger: Biker Sheriff, Hydro
Bobber: T4Stephane Grand (Francia), H-D Knucklehead FL
Freestyle: Crazy Dream Mallorca (Spagna), H-D Sportster 883 Atlantis
Best Paint: Biker Sheriff - MS Artrix
Premi Speciali: Biker Sheriff, H-D De Luxe

Cafe Racer: Stile Italiano, Ducati Rino Caracchi Tribute
Scrambler: Shaw Speed and Custom, H-D Sportster 883
Over The Top: Danilo Seclì, Honda Dominator

SURYANATION MOTORLAND
The Greatest: Gallery Motorcycles, Deeva 1920
Championship: Radikal Chopper, Newaza
Modified H-D: Rocket Bobs, Rocker Dyna
Vintage Old School: La Veloce di Hazard
Cafe Racer: Stile Italiano, Rino Caracchi Tribute
Best Engine: Hazard Motorcycle, La Veloce
Best Paint: Motofficina Marinelli

MAGAZINE AWARD
100% Bikers: Rocket Bob, Rocker Dyna
Dream Machines: Gallery Motorcycles, Deeva
Easyriders: Suryanation Motorland, Tosanaji
Madness Photography: Boccin Custom Cycles, Archangel
Sideburn: Luca Sorrentino, Sliding Blue
Vibes: Radical Chopper, Newaza

Ferro Dell'anno 2019 
Ferro dell'annoBuell XB.5 di Simone Conti
Home Garage: Ducati S4R di Franco Orsillo
PRO Garage: Brigand Moto
METZELER AWARD: MS Artrix, J One





















































No comments

La libertà di opinione verrà rispettata sempre, nei limiti della legalità. Qualora si ravvisino commenti offensivi ovvero in violazione di una qualsiasi normativa in vigore, il commento verrà cancellato ma conservato (con il relativo indirizzo ip di pubblicazione) per una eventuale azione legale.

RocketGarage Design. Powered by Blogger.