Titulo

Meccanici: istruzioni per l'uso



Prima o poi qualunque motociclista sarà obbligato ad un passaggio in officina per effettuare un intervento di manutenzione o straordinaria che sia, alla propria motocicletta e tutti in maniera indistinta abbiamo a che fare con una categoria di persone ...i meccanici.


Ora se siete nuovi di questo ambiente il primo passo è cercare un’officina per riparare la vostra moto ma fronte dei diversi criteri con i quali è possibile valutare le numerose alternative, è un’impresa non facile decidere di chi fidarvi


Ho parlato di fiducia perchè affidare la propria creatura ad un estraneo è davvero questione di fiducia , un pò come quando andiamo dal medico e ci affidiamo alle sue cure per risolvere i nostri problemi di salute... ma qui almeno la cosa è più semplice perchè i problemi meccanici si possono risolvere ...sempre.

Quindi fate un pò di ricerche in autonomo e chiedete consiglio ad amici e conoscenti, di solito quando lavorano bene è tutto nella norma, ma se sbagliano è una cosa che difficilmente si dimentica e verrà sempre riportate nelle chiacchiere tra amici. 

Ma superato questo grosso ostacolo, siete solo all'inizio di questo lungo percorso , si perchè sarà lungo e pieno di insidie.
Tempo fa vi avevo dato dei consigli per i vostri progetti e far i tanti vi era anche quello di affidarvi a un meccanico per i lavori che non sapete o volete fare e questo è un approfondimento di uno di quegli aspetti.


I meccanici si posso distinguere in 4 tipi 
1) il tipo silenzioso, quello che non fa una mossa a tutti le problematiche o richiesta che gli esponete, a stento vi danno retta ...sembra quasi che li disturbi , forse sono i più capaci ma valli a capire.

2) Il tipo amichevole che ti tranquillizza su ogni guasto , anche se hai tritato la distribuzione lui la fa sembrare una sciocchezza, ti mette a tuo agio e non ti fa sentire in colpa per qualsiasi nefandezza meccanica tu abbia fatto alla tua moto. Questo ti costerà caro.

3) Il tipo giudicante che ti mette sotto accusa qualsiasi cosa tu abbia fatto , anche se si brucia un lampadina la colpa è tua perchè non hai avuto cura della moto ed è chiaro che anche se sei un ingegnere aerospaziale di moto non ci capisci niente. Inutile ribattere... lo hai scelto tu tra i tanti.

4) Il tipo "mio cugino" quello che non la fa di mestiere ma che arrotonda nel garage di casa . Voi siete alla canna del gas e cercate di risparmiare , ma lui è messo peggio di voi perchè si inventa un mestiere anche se non lo ha mai fatto. Alla fine forse risparmierete ma dormirete sonni agitati. Risparmiare significa scendere a compromessi ...anche nei risultati.


Ormai siete dentro l'officina è il momento adottare la giusta strategia per non dico vincere questa battaglia fisica/ mentale ma almeno portare a casa un pareggio.

Quindi punto primo , non dare mai troppa confidenza al meccanico mai e dico mai, nei primi 2 casi difficilmente potrà accadere , ma nei restanti due il pericolo è alto. Mantenete un educato ma distaccato, capisco ce il 90% dei motociclisti è appassionato di meccanica e si vogliono sentire partecipi ai lavori sulla propria moto , ma questa competenza utilizzatela a vostro vantaggio, fate capire che non vi posso raccontare frottole sui lavori eseguiti.

Quindi chiedere il tempo necessario per svolgere i lavori e la data di riconsegna, se avete paura dei costi chiedere prima e specificare che ogni lavoro extra deve essere prima autorizzato, se poi fosse messo tutto nero su bianco sarebbe un altra sicurezza di non trovare sorprese.
Per gli affaristi dimenticate quello che ho detto, vi potete sempre giocare la carta della contrattazione a fine lavori...non è elegante ma in tempo di crisi ognuno gioca le proprie carte, tattica che però diventa inefficace alla frase quando vi presentano il conto "perchè sei tu" , in questo modo non puoi nemmeno contrattare sul prezzo.  

E' chiaro che ci sono i casi particolari nei quali possono nascere delle amicizie vere , ma vi assicuro che nel maggior parte dei casi non è cosi.

Ultimo ma il più importante di tutti non dite mai e dico mai

"Fai con calma tanto la moto per ora non mi serve" 

diventate complici di una odissea senza fine.

Quindi ricordate rapporto distaccato e professionale, telefonare un paio di giorni prima della data presunta per sincerasi che la moto sarà pronta in modo da organizzarsi per il ritiro e ricordatevi sempre che la consegna avviene sempre il venerdi pomeriggio mai di lunedi mattina 

Queste mie considerazioni non mi porterà certo degli amici, ma le persone intelligenti sapranno che parole sono rivolete solo ad alcuni e non a tutta la categoria .         

No comments

La libertà di opinione verrà rispettata sempre, nei limiti della legalità. Qualora si ravvisino commenti offensivi ovvero in violazione di una qualsiasi normativa in vigore, il commento verrà cancellato ma conservato (con il relativo indirizzo ip di pubblicazione) per una eventuale azione legale.

RocketGarage Design. Powered by Blogger.