Titulo

Indy Mile



Indy Mile by Lerry's Garage 
Nel settembre del 2014 viene commissionata la Indy Mile dal Moto club Good Fellows in occasione dell'11 Good Fellows Day 2015.
Come base di partenza viene utilizzata una malconcia Honda XL600R del 1983 abbandonata da tempo in un garage.


La moto è stata smontata in ogni singola parte, il motore e la meccanica sono stati revisionati completamente e protetti da una vernice argento mentre il telaio e il forcellone posteriore sono stati sabbiati e verniciati di nero. Il reparto sospensioni è stato revisionato e modificato per avere una minor distanza dal suolo ed ottenere un baricentro della moto più basso a vantaggio di una maggior stabilità e manovrabilità su strade asfaltate e sterrate veloci, il reparto freni è stato aggiornato con un nuovo disco freno anteriore e tubi freno aeronautici mentre il tamburo posteriore è stato revisionato nel mozzo e applicati nuovi ferodi freno. Per il resto ci si è ispirati alle moto da Short Track che dominavano gli ovali sterrati americani creandone una versione stradale e quindi  mantenendo le norme di omologazione dettate dal codice stradale.


Per fare questo è stato costruito artigianalmente un serbatoio in vetroresina collegato in un unico pezzo ad un codone di produzione Storz formando un monoscocca in vetroresina, la stessa incernierata nella parte posteriore della moto e rinforzata nelle parti stressate può essere facilmente sollevata per effettuare le eventuali riparazioni regolazioni o manutenzioni del caso, artigianali e termo formati anche i fianchi laterali personalizzabili a piacere.


Sempre per tenere un baricentro basso ed aumentare le prestazioni del motore è stato costruito sempre home made artigianalmente un nuovo impianto di scarico di maggior sezione e dal passaggio del collettore sotto motore, il terminale è un' Akrapovic omologato modificato, ripristinata la carburazione



Ne risulta durante un breve periodo di rodaggio una motocicletta molto leggera sicura e stabile, veloce su qualsiasi terreno e molto rapida e reattiva nell'erogazione del motore, la bassa distanza dal suolo permette di essere perfettamente controllata in ogni situazione, facile da guidare e poco impegnativa nell'uso di tutti i giorni anche da persone di media bassa statura.


Nadia e la Indy Mile alla Lerry's Garage Motorcycles, fotografia di Fotografia Vera Bogdan

No comments

La libertà di opinione verrà rispettata sempre, nei limiti della legalità. Qualora si ravvisino commenti offensivi ovvero in violazione di una qualsiasi normativa in vigore, il commento verrà cancellato ma conservato (con il relativo indirizzo ip di pubblicazione) per una eventuale azione legale.

RocketGarage Design. Powered by Blogger.