Titulo

Stardust | XSR 900 Hyper Scrambler by Ferro/OMT


Alta, slanciata e aggressiva questa Yamaha XSR 900 in versione Hyper Scrambler è stata presentata alla scorsa edizione del Wheels & Waves e nasce per volontà di Yamaha Italia.
Vi avevo già mostrato delle altre immagini , ma grazie al rapporto di collaborazione con la rivista Ferro e all'amicizia che mi lega con il suo direttore Fabio Cormio, vi posso raccontare i retroscena di questo ambizioso progetto.


"Durante la scorsa edizione di Eicma, Yamaha Italia ci ha chiesto di collaborare alla realizzazione di una special dalle caratteristiche estreme.
Abbiamo scelto di coinvolgere OMT Garage perché ci fidiamo della professionalità e del perfezionismo dei fratelli Troiano, gente capace di fare moto belle che sanno anche andare forte.
La moto si chiama Stardust e il nome è dovuto al fatto che Marco Troiano (OMT Garage) l'ha costruita per lo più durante la notte, da solo. 



Il desiderio di Ferro e di Yamaha Italia era quello di costruire una "hi-performance scrambler", con elementi offroad reali. Questo ha voluto dire trasformare radicalmente la XSR900. Infatti, a parte il motore, non ci sono componenti della moto che siano rimaste inalterate.


Il telaietto posteriore è stato ricostruito e ora punta verso il cielo. 
Il serbatoio è in alluminio battuto a mano, ispirato all'originale ma più piccolo ed essenziale (by OMT Garage).


I cerchi sono dei preziosi Borrani a raggi che rispettano le misure originali. Le gomme sono Continental TKC80. 
Il freno anteriore non ha più il doppio disco ma un disco singolo Discacciati con pinza dedicata ricavata dal pieno (non monoblocco), la soluzione è stata creata ad hoc dal 'braking man' Enrico Discacciati, vera autorità in materia e grande amico della redazione di Ferro   


Grande lavoro manuale da parte di Marco Troiano che ha creato molti componenti come il radiatore è artigianale (by OMT Garage)


Telaio e forcellone (alleggerito) sono stati sabbiati e lucidati.



La forcella è originale (ma con nuove piastre ricavate dal pieno fatte da OMT Garage)



Il forcellone è originale ma il leveraggio è stato accorciato e di conseguenza tutto il posteriore si è abbassato.



Lo scarico è SC-Project, in stile MotoGP. 
Le luci posteriori Rizoma sono state inserite nelle cavità del telaio e (quando sono spente) risultano quasi invisibili).



I controlli elettronici (Abs e TC) sono stati esclusi, quindi è stato necessario rivedere tutto l'impianto elettrico , per renderlo adatto alla nuove esigenze, il che ha permesso si ridurlo e renderlo minimale, come si denota dei piccoli pulsanti posizionati sul manubrio.


      
La Stardust è stata l'unica Yard Built su base XSR900 presentata a Wheels&Waves: le altre erano tutte XSR700.




 Ferro | instagram 
Yamaha Europa | instagram
OMT Garage | instagram
Photo credit Marco Mioli 

No comments

La libertà di opinione verrà rispettata sempre, nei limiti della legalità. Qualora si ravvisino commenti offensivi ovvero in violazione di una qualsiasi normativa in vigore, il commento verrà cancellato ma conservato (con il relativo indirizzo ip di pubblicazione) per una eventuale azione legale.

RocketGarage Design. Powered by Blogger.