Titulo

Big Red Pig | Tracker by Parr Motorcycle

 

Gli americani amano chiamare la Honda XR 650 BRP "Big Red Pig", la grossa enduro non essendo proprio una moto snella viene assimilato ad un porco che può sguazzare nel fango.
Il porco anche quello da allevamento è un animale molto forte e inaspettatamente agile ovvio non salta ma corre....eccome se corre.





Il cinghiale o porco selvatico ha in piu' muscoli molto ipertrofici,la forma e' tozza e resistentissima a tutte le sollecitazioni e resiste a tutto.



Avete mai visto correre in un bosco un cinghiale di 120 kg a tutta velocita'?
A dispetto della forma un po' goffa il cinghiale corre ad una velocita' INCREDIBILE nel bosco, travolgendo tutto cio' che incontra, piccoli alberelli, rovi,terra ecc. se ti carica e non riesci a salire sopra ad un albero, ti spezza le gambe come grissini.



 Gli Americani, noti amanti della vita all'aria aperta hanno preso spunto per il nomignolo dell'XR650R.


Partendo da questa consistente enduro Spencer Parr e ispirandosi alla Honda RS750 ha creato un Tracker dal gusto retrò.



Spencer si era fatto conoscer dal web per altre special create su monocilindrici giapponesi, e questa gli fa fare un salto di qualità.



Basta osservare forme e volumi per percepire che ogni elemento è stato pensato è realizzato nella maniera più ottimale, il tutto rifinito con un livrea che richiama le HRC , moto racing della casa alata


Ora la moto appare molto più corta e compatta e ancora più leggera.
Molto accattivanti gli scarichi sovrapposti che che corrono sul fianco sinistro dalle moto 


Le componenti in plastica sono state smontate, per il serbatoio ha utulizzato quelle di Honda elsinore del 74 , che è stato modificato per alloggiarlo sopra il telaio , che ha un trave superiore moto grande , visto che funge anche da serbatoio dell'olio.





Tutta la parte posteriore del telaio è sta ricostruita dando un linea più slanciata verso l'alto . nella parte sottostante trova un vano per la parte elettrica e per le luci posteriori a led , costituiti da due elementi verticali 





I radiatori oltre alla loro funzione primaria fungono da alloggiamento per le frecce, infatti sotto la griglia sono celati degli elementi a led che sono gli indicatori di direzione.
Mentre il faro è alloggiato sotto la tabella portanumero , il tutto in posizione nascosta per non rovinare la linea della moto  





Le immancabili ruote da 19 , sia all'anteriore che al posteriore , insieme a nuove forcelle CRF riviste nell'idraulica e un monoammortizzatore posteriore tarato e accorciato , completano la parte ciclistica di questa moto. 



La moto è completamente stradale e conoscendo le potenzialità di questo motore , sono sciuro che saprà regalare tante emozioni alla guida ed essere una cliente scomoda sulle strade tortuose di montagna ..e anche sugli ovali in terra battuta


Dopo tento lavoro , Spencer ha un buon motivo per sedersi a rimirare il risultato di mesi di fatica, bevendo una birra 


@Parr Motorcycles 

1 comment

  1. Il blog è davvero molto interessante. Lo visito molto spesso. Sono impressionato dal fatto che tu abbia un tale talento per i blog. Puoi leggere la perdita di peso su https://ecobazar.it/

    ReplyDelete

La libertà di opinione verrà rispettata sempre, nei limiti della legalità. Qualora si ravvisino commenti offensivi ovvero in violazione di una qualsiasi normativa in vigore, il commento verrà cancellato ma conservato (con il relativo indirizzo ip di pubblicazione) per una eventuale azione legale.

RocketGarage Design. Powered by Blogger.
google.com, pub-5748596377744039, DIRECT, f08c47fec0942fa0